Cosa sono le protesi mobili – artDental

Sappiamo tutti che un sorriso apre tutte le porte, aumenta la fiducia in se stessi e influisce sulla nostra salute psicofisica.

Con le protesi mobili, sostituiremo i denti persi e rimetteremo il sorriso sulla vostra faccia.

Tutto sulle protesi mobili in odontoiatria può essere trovato presso la nostra clinica artDENTAL a Kastav, potete inviarci un’e-mail tramite il nostro modulo di contatto o chiamarci al tel: 051 582 888.

Cosa sono le protesi mobili e quando vengono applicate?

La protetica mobile è una branca della medicina dentale che si occupa del ripristino della funzione e dell’estetica in mascelle parzialmente e completamente edentule.

Protesi mobile

Le protesi mobili sono una sostituzione protesica. Possono essere:

  • parziali, se mancano più denti o
  • totali, se mancano tutti i denti della mascella.

Dopo l’estrazione del dente avviene un ritiro o riassorbimento dell’osso della parte della mascella che teneva quel dente in posizione.

Il ritiro delle gengive e dell’osso è un fenomeno naturale. Dopo l’estrazione del dente è approssimativamente necessario attendere 2-3 mesi affinché il tessuto si stabilizzi e sia in grado di sostenere una sostituzione protesica.

Se la sostituzione protesica viene effettuata immediatamente dopo l’estrazione, il tessuto si ritirerà e in un paio di mesi dopo la protesi non avrà più un buon aderimento al tessuto.

Nel caso in cui sia necessario compensare immediatamente  i denti mancanti,  viene realizzata una protesi temporanea e dopo alcuni mesi una protesi mobile definitiva per i denti.

La protesi mobile totale compensa:

Poggia sulla parte dura della cresta dentale nella mascella superiore e nel palato duro, e stabilizza o attacca un vuoto che si forma tra le protesi e le gengive a cui aderisce strettamente.

Nella stabilizzazione e nella funzione della protesi mobile sono importanti anche i muscoli delle guance, delle labbra e della lingua, che possono facilmente destabilizzarla se non è ben aderente. La protesi mobile totale è realizzata in plastica o acrilico.

Le protesi parziali sono leggermente più piccole delle protesi totali perché il paziente ha una minore perdita di denti nella mascella.

Per questo le protesi parziali sono un po’ più facili da portare. Non coprono l’intero palato, ma parzialmente, e in parte si appoggiano sui denti rimanenti. Hanno ganci con i quali si “agganciano” ai denti.

La protesi mobile parziale è realizzata con una combinazione di materiali.  La parte acrilica è la parte che sostituisce i denti mancanti e la parte metallica è il rinforzo nella struttura.

A causa delle parti metalliche, cioè i ganci che possono essere visibili, le protesi parziali non sono considerate un’opzione esteticamente ideale.

Bastano poche visite dal dentista per realizzare una protesi mobile.  Il ripristino dei denti mancanti è estremamente importante per la funzione di masticazione, digestione, linguaggio ed estetica.

È importante reagire alla perdita dei denti il prima possibile, riducendo così le possibilità di ulteriori complicazioni e spostamenti dei denti rimanenti nella mascella.

Al giorno d’oggi l’uso di protesi dentarie sta diminuendo e le persone che in precedenza non erano candidati adatti per la terapia implantare, lo sviluppo della medicina dentale e della tecnologia ha permesso di scegliere una soluzione più duratura sotto forma di impianti.

Potrebbe interessarvi:

E migliori protesi dentali totali – artDENTAL

Vita con le protesi dentali – artDENTAL

Come mantenere l’igiene delle protesi, impianti, corone, faccette e ponti – artDENTAL

Gengive ritirate – sintomi – le malattie che causano – artDENTAL