Rilevamento dell’impronta dentale – qual’è la procedura – che consente un’impronta dentale – artDENTAL

Vi è stata mai rilevata l’impronta dentale per fare un lavoro protesico?

Sapevate che l’impronta dentale è unica per ogni persona?

Per coloro che non lo sanno, condivideremo alcune informazioni utili.

Per maggiori informazioni potete sempre contattarci compilando il modulo di contatto o chiamarci al numero 00385 51 582 888.

Cos’è un’impronta dentale?

L’impronta dentale è una procedura che pratichiamo ogni giorno nella nostra clinica. Rappresenta il primo passo quando si realizzano protesi fisse o mobili in odontoiatria, cioè nei casi in cui è necessario realizzare un bite protettivo, una corona dentale, una faccetta dentale, una protesi, un ponte o lavori su impianti dentali.

L’impronta dentale è molto importante quando si pianifica il lavoro nella cavità orale, dove l’impronta dentale viene rilevata prima dell’inizio del lavoro – levigazione dei denti o posizionamento degli impianti.

Nel laboratorio odontotecnico viene versata un’impronta dentale, vengono realizzati modelli in gesso delle mascelle superiore e inferiore, con i quali insieme all’odontotecnico possiamo comunicare cosa si può fare e  come potrebbe essere il lavoro finale.

In questo modo, i modelli ci servono per spiegare la situazione in dettaglio anche al paziente.

L’obiettivo principale è  che il lavoro protesico sia allineato  con la situazione attuale e il morso. È molto importante che l’impronta sia presa adeguatamente, in modo che il lavoro finale sia preciso e corrisponda allo stato nella bocca.

Il processo di rilevamento di un’impronta dentale

L’impronta dentale è: la stampa di tessuti duri (denti) e molli in bocca, da cui viene eseguita la riproduzione nel laboratorio odontotecnico – un modello in gesso delle mascelle superiore e inferiore.

L’impronta viene presa utilizzando ‘cucchiai’ di plastica o metallo, in cui viene inserito il materiale appropriato necessario per un particolare tipo di lavoro.

Quando viene posizionato in bocca, il materiale è più morbido, in modo che possa essere spinto sui denti nel miglior modo possibile. Dopo un certo tempo, si indurisce, indicando il momento in cui può essere tolto dalla bocca.

È molto importante che il dentista esamini l’impronta dentale prima di inviarla al laboratorio odontotecnico. Se ci sono alcune irregolarità o alcune strutture non sono state ben impresse, è necessario ripeterlo.

I materiali per il rilevamneto di impronte hanno un gusto gradevole e sono innocui per il corpo umano.

La procedura di rilevamento dell’impronta dentale può essere un poco spiacevole, ecco perché quando si prende un’impronta dentale è importante calmarsi, rilassarsi e concentrarsi sulla respirazione dal naso in modo da non avere l’istinto per vomitare.

Impronta digitale dei denti

Al giorno d’oggi, con il progredire della tecnologia dentale, il processo di rilevamento di un’impronta dentale è diventato più veloce e preciso.

Pertanto, l’impronta dentale può anche essere rilevata utilizzando uno scanner intraorale, che consente di rilevare le impronte digitali dei denti in modo ancora più accurato e confortevole.

Questo metodo è ottimo per i pazienti che non sopportano la massa di stampa, hanno la nausea e hanno voglia di vomitare.

Dopo aver preparato i denti, la mascella viene scansionata, una per una e infine il morso. La registrazione 3D scansionata viene inviata digitalmente al laboratorio odontotecnico. Nel laboratorio odontotecnico, i denti sono ulteriormente progettati attraverso un programma speciale.

Se volete un nuovo sorriso, non esitate a contattarci. Inviate una richiesta compilando il modulo di contatto o chiamateci al numero 051 582 888

Articoli correlati:

Anatomia del cavo orale – ruolo – importanza dell’igiene – artDENTAL

Protesi dentale – fissa e mobile – artDENTAL

Problemi con il morso – artDENTAL

Ponte dentale – realizzazione – posizionamento – durevolezza – artDENTAL