Come diventare un odontoiatra e studiare odontoiatria – artDENTAL

Nel testo che segue esponiamo consigli utili per tutti coloro a cui interessa come si diventa uno stomatologo, quali condizioni devono essere soddisfatte e quali sono i fascini dello studio di odontoiatria.

Venite a sapere cosa fa l’odontoiatra, quale istruzione deve avere e quali competenze deve possedere.

L’odontoiatra, stomatologo o medico di medicina dentale, al di fuori delle malattie dei denti, cura anche le gengive, come pure la mascella e la cavità orale. Tutti questi tessuti costituiscono il sistema stomatognatico, da cui il nome stomatologo.

Oltre alla cura, il dentista lavora anche sulla prevenzione delle malattie.

Come diventare uno stomatologo?

Le persone che hanno superato l’esame di maturità hanno il diritto di iscriversi allo studio integrato di laurea di medicina dentale.

Inoltre, con il test psicomotorio vengono esaminate le capacità psicofisiche. Il test fa parte dell’esame per l’iscrizione alla facoltà. Il test psicomotorio rappresenta l’esame delle capacità psicomotorie che sono collegate all’orientamento spaziale (psico-test) e la preparazione del modello secondo l’esempio (la chiave in filo) e la prova di destrezza manuale (chiodini).

I punti vengono raccolti in base a:

  • sul successo in media superiore,
  • superamento degli esami di maturità e
  • test di abilità psicofisiche.

Se desiderate iscrivervi alla facoltà di medicina dentale, sarebbe bene fare uno sforzo maggiore nelle materie di biologia, fisica e chimica. Quindi sarebbe bene frequentare una scuola media superiore che vi darà una migliore preparazione per le materie elencate.

Bisogna completare lo studio integrato di pre-laurea e laurea della facoltà di medicina dentale.

Dopo aver completato la pre-laureato si acquista il titolo academico di baccalaureato e dopo lo studio laurea si acquisice il titolo di  master universitario.

Ulteriore formazione è possibile continuare alla post-laurea.

studiare odontoiatria

Studiare odontoiatria

Lo studio dura 6 anni, cioè 12 semestri e si conclude con la difesa di una tesi di laurea.

L’educazione allo studio di odontoiatria comprende sei gruppi di materie:

  • istruzione generale,
  • scienze naturali,
  • medicina di base,
  • medicina clinica,
  • soggetti pre-clinici e clinici odontoiatrici.

Al 1. anno si hanno materie generali come fisica, chimica e biologia delle cellule con la genetica.

Al 2. anno si hanno materie che introducono alla medicina dentale; oltre all’immunologia, patologia e infettologia.

Si hanno materie relative alla medicina che sono direttamente correlate alle malattie dei denti e del cavo orale, come la neurologia o l’oftalmologia.

Durante lo studio di stomatologia non è previsto l’apprendimento di tutte le discipline mediche, e possono essere selezionat corsi opzionali (es. ginecologia o simili).

Dopo aver completato lo studio, dopo un anno di esperienza lavorativa e superato l’esame di stato, il dentista può iniziare a lavorare in autonomia.

È possibile continuare ad acquisire la conoscenza durante la specializzazione che dura tre anni, per alcune delle branche di odontoiatria come ad esempio come chirurgia oraleortodonzia, parodontologia

Facoltà di odontoiatria

In Croazia ci sono quattro facoltà di medicina a Zagreb – Zagabria, Rijeka – Fiume, Osijek e Split – Spalato.

Come parte della facoltà a Rijeka e Spalato si svolge lo studio di odontoiatria, mentre all’Università di Zagabria esiste l’unico istituti di istruzione superiore indipendenti di medicina dentale – la Facoltà di odontoiatria.

Le condizioni per l’ iscrizione al 1° anno di studi odontoiatrici sono:

a) successo alla scuola media superiore;    

b) esito degli esami di maturità dello stato (lingua croata, matematica, lingua inglese, biologia, fisica e chimica);   

c) in base a ulteriori conseguimento non si hanno punti.    

Inoltre, è importante che lo studente che non ha avuto due anni di lingua latina presso la scuola media superiore, deve passare l’esame di lingua latina fino all’iscrizione al 2. anno di studio.

Essere un dentista significa avere una destrezza molto sviluppata di mani e dita, una buona vista, bisogna essere paziente e comunicativo, educarsi costantemente e avvicinrsi ad ogni paziente calorosamente con una comprensione dei suoi desideri e bisogni.  

La cosa più importante è amare il lavoro che si fa e con piacere e con sorriso arrivare al posto di lavoro.

Creare nuovi sorrisi significa guardare ogni giorno facce felici!