Branche dell’odontoiatria che dovete conoscere – artDENTAL

Non siete sicuri quali branche dell’odontoiatria esistono? Leggete di più sulle branche dell’odontoiatria e trovate la risposta alla vostra domanda.

L’odontoiatria o medicina dentale è una scienza che si occupa di prevenzione, diagnosi e cura delle malattie del cavo orale con particolare attenzione ai denti e ai tessuti associati ai denti, ma anche ad altre strutture associate al cavo orale: ghiandole salivari, muscoli masticatori, articolazioni masticatorie, lingua, ecc.

Data la complessità di quest’area, l’odontoiatria è suddivisa in più branche, così ci sono:

  • antropologia e morfologia dentale,
  • odontoiatria restaurativa,
  • endodonzia,
  • gnatologia,
  • odontoiatria nei bambini,
  • igiene orale ed odontoiatria preventiva,
  • ortodonzia,
  • parodontologia,
  • chirurgia orale,
  • prostetica dentarie e medicina orale.

L’antropologia e morfologia dentale è una branca dell’odontoiatria che si occupa dello studio dello sviluppo dei denti, delle loro caratteristiche anatomiche, della funzione, dell’influenza dei geni sullo sviluppo dei denti e dei cambiamenti ereditari nei denti e nei tessuti dentali.

L’odontoiatria restaurativa è una branca dell’odontoiatria che si occupa del trattamento della carie e della sostituzione del tessuto dentale duro perduto; sia a causa di carie sia a causa di fratture minori e traumi ai denti.

Il tessuto dentale duro viene sostituito con materiale composito per otturazioni bianche. È possibile utilizzare altri materiali, come cementi, ceramiche, ma il composito è il più comune e il migliore per la realizzazione di otturazioni dentali.

L’endodonzia è una branca dell’odontoiatria che si occupa della diagnosi e del trattamento delle malattie dei nervi dentali. Il nervo dentale e lo spazio riempito dal nervo dentale sono collegati con il flusso sanguigno e l’intreccio delle fibre nervose con il resto dell’organismo.

Se si verifica un’infiammazione del nervo dentale, è necessario rimuoverlo e riempire lo spazio vuoto con materiale artificiale.

In endodonzia c’è anche la “revisione” del dente il che significa che la terapia di estrazione del nervo è già stata eseguita, ma per qualche motivo non ha avuto successo. In questo caso, per salvare il dente, la vecchia otturazione viene rimossa, pulita e il protocollo di otturazione viene ripetuto.

l’endodonzia

La gnatologia è una branca dell’odontoiatria che studia le relazioni tra mascelle superiori e inferiori, il morso o il contatto dei denti superiori e inferiori, il movimento delle articolazioni masticatorie e i disturbi degli stessi. La gnatologia è una branca dell’odontoiatria che si occupa del trattamento del digrignamento dei denti realizzando una stecca terapeutica.

L’odontoiatria nei bambini si occupa della prevenzione della carie, educando genitori e bambini sull’importanza dell’igiene orale, della diagnosi e cura di condizioni e malattie del cavo orale dei bambini.

Tutti i bambini hanno diritto a un dentista generico a loro scelta, ma se la situazione lo richiede, c’è un dentista specialista pediatrico per bambini fino all’età di 18 anni. È importante abituare i bambini alle visite dal dentista, allo spazio dell’ufficio, ai suoni e agli odori fin dai primi giorni.

l’odontoiatria nei bambini

La parodontologia è una branca dell’odontoiatria che si concentra sui tessuti di supporto del dente, cioè la radice del dente, il legamento che lo circonda e i tessuti a cui sono attaccati la radice e il legamento (mascella e gengive che lo circondano). La parodontite è una malattia diffusa, molto spesso causata dall’accumulo di tartaro e impurità intorno ai denti, che porta all’infiammazione e al deterioramento del tessuto di supporto, provocando l’allentamento e la caduta dei denti. La parodontologia studia ed elimina le cause della perdita dei tessuti di sostegno.

La medicina orale è una branca dell’odontoiatria che si occupa della diagnosi e della cura delle malattie della mucosa orale, delle ghiandole salivari e delle sindromi dolorose orali. È dedicata alle malattie che si verificano principalmente nella bocca, come infezioni, lesioni, malattie associate a disturbi immunitari, manifestazioni di malattie orali derivanti da malattie sistemiche e da terapie sistemiche.

Una delle condizioni più comuni trattate dalla medicina orale è la secchezza del cavo orale, il bruciore del cavo orale dovuti alla mancanza di salivazione.

L’ortodonzia è una branca dell’odontoiatria che studia e corregge i movimenti anormali dei denti e delle mascelle. Il morso corretto e la corretta posizione dei denti nell’arcata dentale sono estremamente importanti per la funzione di masticazione e mantenimento dell’igiene dentale.

L’ortodonzia corregge tutto, dai minimi spostamenti, di natura più estetica, a grandi irregolarità nella posizione della mascella che richiedono anche interventi chirurgici.

La chirurgia orale è una branca specialistica dell’odontoiatria che esegue procedure chirurgiche nell’area della bocca, dei denti e della mascella.

Le procedure chirurgiche più comuni sono:

Ciascuna delle procedure viene eseguita in anestesia locale ed è completamente indolore.

Tutte le branche dell’odontoiatria sono strettamente correlate, si supportano, si consultano e si completano a vicenda.

Quali branche dell’odontoiatria avete avuto modo di incontrare?