Bocca secca – quali sono le cause, i sintomi e cosa possiamo fare – artDENTAL

Avete notato che la bocca vi è spesso secca? Questo fenomeno può anche essere un segno di malattie gravi.

Bocca secca o xerostomia

La bocca secca o xerostomia è la secchezza della cavità orale causata da una ridotta o interrotta secrezione di saliva.

Tale condizione può:

  • causare disagio,
  • interferire con il parlare e la deglutizione,
  • rendere difficile l’uso di protesi dentali,
  • causare cattivo alito (alitosi),
  • interferire con l’igiene orale.

La bocca secca porta ad una diminuzione del valore del pH in bocca che favorisce la moltiplicazione di batteri. La xerostomia prolungata può portare allo sviluppo di gravi carie e candidosi orale.

La bocca e la lingua secche sono spesso un problema negli anziani.

Cause della bocca secca (xerostomia)

La xerostomia può essere causata da:

  • utilizzo di vari farmaci (antidepressivi, diuretici, antipertensivi…)
  • radiazioni della testa e del collo (trattamento del cancro)

Cause meno comuni possono essere disturbi sistemici come la sindrome di Sjögren, può verificarsi nell’HIV e nell’AIDS, nel diabete incontrollato e in alcune altre malattie.

I motivi più comuni sono i farmaci. Circa 400 farmaci dispensati su riccette e molte medicine da banco possono causare la ridotta produzione di saliva.

Tra le altre cause possiamo elencare:

  • respirazione eccessiva alla bocca,
  • lesioni alla testa e al collo e
  • infezioni virali.

Le persone che respirano con la bocca durante la notte hanno sintomi più pronunciati. Un umidificatore d’aria può aiutare in questo caso.

Ci sono anche casi noti in cui i pazienti hanno citato altre cause per la bocca secca:

  • secchezza dallo stress,
  • secchezza dal nervosismo,
  • secchezza nel diabete,
  • secchezza in gravidanza,
  • secchezza dalle sigarette e
  • secchezza e problemi alla tiroide

I sintomi della bocca secca

Sintomi della bocca secca:

  • sensazione appiccicosa, secca in bocca,
  • sete,
  • piaghe in bocca o agli angoli delle labbra,
  • labbra screpolate,
  • sensazione di secchezza nella gola,
  • bruciore della lingua,
  • lingua rossa secca,
  • problemi a masticare, parlare o deglutire,
  • raucedine,
  • passaggi nasali secchi,
  • gola infiammata,
  • alito cattivo.

La saliva inumidisce la bocca e aiuta anche a mantenere la cavità orale sana.

La presenza di saliva facilita il parlare, sciacqua il cibo intorno ai denti, neutralizza il cibo potenzialmente dannoso e i batteri acidi, migliora la capacità di una persona di sentire il sapore del cibo e generalmente lubrifica la bocca.

Trattamento della bocca secca

Il trattamento sintomatico consiste in una procedura per:

– aumentare la quantità di saliva ,         

– sostituire le secrezioni perse,         

– controllare la carie.         

Nei pazienti con la xerostomia collegata all’uso di farmaci che non possono essere sostituiti da altri, bisognerebbe cambiare il tempo dell’assunzione del farmaco in modo che l’effetto più forte del farmaco si manifesti di giorno, perché di notte la xerostomia favorisce la formazione della carie dentaria. Tutti i farmaci devono essere somministrati nella forma più semplice: in forma liquida.

Si consiglia l’uso del collutorio per ripristinare l’idratazione, e ci sono i farmaci che stimolano la produzione di saliva.

Si consigliano anche rimedi naturali per la bocca secca, come le tisane, e sono disponibili anche dentifrici specializzati per la bocca secca.

È necessario bere molta acqua, consumare prodotti senza zucchero può favorire la formazione di saliva.

La bocca secca non dovrebbe essere ignorata!

La saliva partecipa a molte funzioni come la deglutizione, la masticazione, il gusto… in caso di mancanza di saliva tutte queste funzioni possono essere disturbate.

Ecco perché sottolineiamo ancora una volta l’importanza di controlli regolari dal dentista e l’importanza della prevenzione!

Vi potrebbe interessare:

Lo stress e la salute dentale – artDENTAL

Il tartaro sui denti – artDENTAL

Cura dell’infiammazione dei denti -artDENTAL

Come meglio proteggere i propri denti e come mantenere con successo la salute orale? – artDENTAL